INDIRIZZO

Via S. Ignazio di Loyola 51
Napoli - Tel. 338 1527842

EMAIL

direttore.arteteologia@pftim.it
segreteria.arteteologia@pftim.it

A.A. 2017 – 2018

Perché iscriversi alla Scuola di Alta Formazione di Arte e teologia?
1) per acquisire una solida formazione di arte e teologia e approfondire i temi teologici della bellezza;

2) per acquisire una competenza attestata di “Operatore per la valorizzazione dei beni culturali del Mediterraneo“, spendibile nel campo del turismo e in particolare di quello religioso, ma anche in ambiti di intervento sociale e culturale nei riguardi degli immigrati, del dialogo interreligioso e interculturale;

3) per acquisire competenze di “Progettista di Parchi Culturali Ecclesiali“, figura di operatore per il quale la Scuola è polo formativo in Italia; i parchi sono una innovativa strategia di valorizzazione e promozione turistica, economica ed ecclesiale promossa dalla CEI, d’intesa con le diocesi italiane;

4) per diventare “Operatore per la pastorale dell’arte e dell’architettura“, per operare nelle parrocchie d’intesa con i parroci;

5) per imparare ad usare l’arte come strumento didattico per l’insegnamento della religione cattolica;

Tali competenze verranno tutte evidenziate nell’attestato finale.

Inoltre gratuitamente gli allievi iscritti alla scuola potranno partecipare al corso di Arte e psicologia, che quest’anno ricomprenderà anche elementi di musicoterapia.

SCARICA LA LOCANDINA IN PDF

NEWS

La Storia irriverente di eroi, santi e tiranni di Napoli.

Il 23 febbraio alla Pontificia Facoltà Teologica.

Storia irriverente di eroi, santi e tiranni di Napoli” è il titolo del libro di Giovanni Liccardo, che sarà presentato il 23 febbraio 2018 alle ore 16:50 alla Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia della Pontificia Facoltà Teologica di Napoli, sezione San Luigi (viale Sant’Ignazio di Loyola 51).
All’incontro – coordinato dal condirettore della Scuola Giorgio Agnisola – partecipa Padre Alessandro Zanotelli, religioso, presbitero e missionario italiano, facente parte della comunità missionaria dei Comboniani, e Amedeo Colella, studioso delle eccellenze partenopee, della lingua napoletana, dei costumi sociali e gastronomia, docente di Napoletanità alla Fondazione Humaniter.
Il volume è “una galleria di personaggi che hanno lasciato una traccia profonda nella storia della città” perché “Napoli emerge dalle storie di coloro che l’hanno vissuta”, come sottolinea l’autore, che è archeologo e storico della tarda antichità. Oltre a studi per riviste («National Geographic», «Rivista di archeologia cristiana») e miscellanee, ha pubblicato vari saggi, tra i quali Vita quotidiana a Napoli prima del Medioevo. Per la Newton Compton ha scritto molti libri di napoletanistica, tra i quali Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità di Napoli sotterranea; La grande guida dei musei di Napoli; Campania sconosciuta; Il grande libro dei misteri di Napoli e della Campania; Il grande libro dei quartieri di Napoli e Storia irriverente di eroi, santi e tiranni di Napoli.

Visita al Museo Campano

COORDINAZIONE DELLA SCUOLA

Arte e Teologia per i beni culturali:
Coordinazione: GIORGIO AGNISOLA | GIULIANA ALBANO
Proposte per una nuova architettura sacra:
Coordinazione: GAETANO RUOCCO *
Coordinatore Referente CNAPP e Ordini: MARIO DE LUCA
Coord. Modulo vivibilità dei luoghi di culto: MATTEO ADINOLFI
Collaboratrice: MARIA ROSARIA ROCCO
Modulo di Arte e Psicologia:
Coordinazione: GIULIANA ALBANO | FRANCESCO RAUCCI
Insegnare la Religione con l’Arte:
Coordinazione: GIULIANA ALBANO | TIZIANA DI RESTA (per le attività dell’ISSR “San Matteo” Salerno)
Referente turismo religioso: ALESSANDRO CUGINI
Attività editoriale: GIORGIO AGNISOLA | MARY ATTENTO

* Vicario per l’anno accademico 2017-2018

TORNA SU